Post

Bevanda ai fiori di sambuco - a freddo

Immagine
Dopo otto anni, ho deciso di scrivere di nuovo. Io intanto non ho smesso di sperimentare Chissà se qualcuno mi leggerà...proviamo! :-) Vorrei proporvi una ricetta per l'estate, ottima alternativa alle bibite, e davvero facilissima! A me piace senza zucchero, ma se vuoi puoi dolcificarla a piacere. Approfittatene ora che il sambuco è in fiore!!! Ho pensato di estrarre l'aroma dei fiori di sambuco, cosí delicato e "volatile", semplicemente lasciando i fiori a bagno nell'acqua. Trovo che il sapore sia molto piú buono rispetto quello che ottengo usando acqua bollente, rimane più fresco e pungente, quasi come una birra aromatica. Fatemi sapere cosa ne pensate ;-) Ingredienti: -circa 6 "ombrellini" di fiori di sambuco -acqua -una brocca Facoltativo: -succo di 1/2 limone -zucchero di canna, o miele/agave/ oppure stevia in polvere Procedimento: -lavare i fiori lasciandoli a mollo per 2 minuti -facoltativo : scogliere il dolcificante nel s

Pastrugno lavapiatti

Nel mio eterno esperimento con i detersivi autarchici, mi sono recentemente imbattuta in una nuova simpatica combinazione: amido e bicarbonato . Tutto è nato quando ho preparato parecchi kg di seitan senza buttare i litri e litri di acqua piena di amido, che sono rimasti per diversi giorni nella vasca da bagno. Che sorpresa! L'amido si era depositato tutto sul fondo ed, eliminando l'acqua in eccesso, sono riuscita a raccoglierne facilmente i pezzettoni solidificati. Voi non dovete per forza fare 10kg di seitan per sperimentare il "pastrugno lavapiatti"potete anche comprarlo nei negozi, possibilmente quello che si usa per lavarsi, perchè quello per le torte è moolto caro! Mescolate due cucchiaiate di amido con due di bicarbonato, aggiungete qualche goccia d'acqua e intingete la spugna per lavare i piatti, oppure usatelo per l'ammollo delle stoviglie unite, è un ottimo sgrassante!

Cartoncino rigido riciclato

Immagine
Non sapete cosa farne di tutti quei fogli di pubblicità che ricevete per posta che vi sembra davvero un peccato buttare via? Tra le tante cose che si possono fare con quella "cartaccia" un'idea molto utile è quella di ricavarne dei cartoncini. Io li uso poi per fare dei quaderni per gli appunti o gli schizzi. Il cartoncino ricavato in questo modo non mi ha mai delusa: è rigido e resistente se usate bene la colla. Se non avete voglia di usare il torchio home-made potete anche farne a meno. Il risultato sarà molto più grezzo ma ugualmente interessante... Occorrente: -fogli di riviste, volantini, brochure pubblicitarie, ... -colla di farina fatta in casa -un pennello -forbici -due fogli di plastica morbida lavabile (io uso una "tovaglietta" per la colazione in plastica) va bene anche una busta di plastica trasparente. per il "torchio": -due morsetti -due assi di truciolato o cartone vegetale spesso, o la base delle cornici di vetro del supermercato.

shampoo alla farina di grano saraceno!

Questo shampoo è ottimo, lo preferisco a quello di farina di ceci perchè mi lascia i capelli più morbidi. L'aggiunta della mucillaggine di semi di lino ha un effetto nutriente sui capelli, da provare! L'aceto invece è per lucidare e regolare il ph. Se per voi ha un odore terribile provate con quello di mele oppure succo di limone o arancia. E' meglio spalmare lo shamppo sui capelli asciutti, così "prende" di più. Io faccio dei disastri sul mobile del bagno prendendo la pastella a manciate...è divertente :-D ma se volete lasciare tutto in ordine usate un bell'erogatore tipo quello delle tinte. Distribuitelo benissimo sulla cute in più punti, senza spalmarlo sulle lunghezze (non serve). Ingredienti: grano saraceno decorticato un macinacaffè elettrico o manuale aceto (o succo di limone/arancia) spezie per profumare (cannella, chiodi di garofano per esempio) infuso di semi di lino (facoltativo) Per le dosi dovete davvero sperimentare voi stessi perchè cambia m

Dentifricio

Premetto che le opinioni sulla questione "dentifricio"sono spesso discordanti e ho letto più volte sul web che i dentisti sconsigliano l'uso del bicarbonato per la sua azione abrasiva. Sull'importanza dell'uso di dentifrici addizionati di fluoro non sono molto convinta: penso che i denti siano perfettamente funzionanti così come ce li ha dati la natura. Personalmente credo che chi non ha problemi particolari possa evitare di usare dentifrici dell'industria cosmetica/farmaceutica. Di ricette ce ne sono molte, in polvere o in pasta. Si può fabbricare un buon dentifricio mescolando argilla verde, sale e salvia secca triturata finemente. Un mio amico usa semplicemente dell'origano secco tritato fine-fine. Il bicarbonato sbianca e pulisce bene, ma se avete paura che possa essere troppo abrasivo potete usarlo solo ogni tanto, oppure usarlo diluito come riscacquo finale dopo lo spazzolamento. La salvia svolge un'azione antinfiammatoria sulle gengive e deodor

Astuccio portamatite

Immagine
Finalmente riesco a scrivere qualcosa su questo blog che si sente un po' solo :-) Oggi faremo un astuccio portamatite, dalla forma essenziale e comodo per essere portato ovunque. Potete scaricare il cartamodello cliccando sull'immagine qui sotto. occorrente: scampoli di stoffa di cotone tela termoadesiva filo per cucire macchina da cucire spilli forbici matita per tessuti colore nero per tessuti un pennello ferro da stiro 1 coppia di automatici Procedimento Stampare e tagliare il cartamodello. Disporlo sul tessuto ben tirato e ricalcare la sagoma. Segnare il perimetro di taglio aggiungendo 1 cm ai bordi e 1,5 cm al bordo superiore del cartamodello B. Ripetere la stessa cosa con la telina termoadesiva. Stirare la telina sul tessuto facendola aderire bene. Cucire a zig-zag il bordo superiore del modello B. Adagiare B su A con le parti colorate all'interno e piegare il bordo superiore di B all'interno per fare l'orlo. Cucire con il p

Torta salata delicata

Immagine
Per l'ideazione di questa ricetta devo ringraziare Laura, che mi ha preparato uno dei piatti di pasta più buoni che abbia mai mangiato, la pasta con zucchine e zafferano! Quindi ho provato a trasformare la ricetta per una torta salata, aggiungendo il tofu per poter dare un buon apporto proteico e per avere una consistenza adatta ad un ripieno. Assieme alle patate, che aiutano a legare il tutto (e stanno proprio bene nelle torte salate!) e al porro, che in realtà si sente poco. Il lievito in scaglie fa un po' l'effetto del parmigiano, ma non è un ingrediente indispensabile. I miei amici del GAS di Venegono l'hanno apprezzata ;-) Ingredienti pasta sfoglia già pronta senza burro né uova 2 zucchine 2 patate 1 bustina zafferano 1 cipolla grossa 1 porro 1 panetto di tofu lievito alimentare in scaglie (facoltativo) aceto balsamico pepe Procedimento Lessare le patate. Soffrigere cipolla e porro, poi aggiungere le zucchine e fare stufare. Quando le zucchine saranno morbide aggi